Di Pietro, il terzo gemello De Vivo

Nell’elettorato di centrodestra c’è gente convinta davvero che Bossi non sapesse nulla degli affari di Belsito col cerchio magico e magari che Berlusconi ha foraggiato Minetti e le gemelle De Vivo per aiutare – sostiene Ghedini – “persone in grave difficoltà” (c’è sempre un altissimo tasso di coincidenza tra la condizione di disgrazia sociale e il ruolo di testimone in un processo a carico di Berlusconi). D’altra parte, nell’elettorato di centrosinistra c’è gente che crede a Di Pietro. Lo stesso Di Pietro che a Porta a porta di ieri ha spiegato che l’Italia, in Afghanistan, “deve fare come la Germania”, cioè stare alla larga da Kabul. Peccato che la Germania sia presente in Afghanistan, coi suoi militari, fin dai primi giorni della missione Nato. Lo stesso Di Pietro che ha indetto la raccolta firma per un referendum contro il finanziamento pubblico ai partiti e che finora i rimborsi elettorali li ha intascati non tramite partito, ma attraverso una società privata intestata a lui (senza contare che un immobile di proprietà di Di Pietro era stato affittato all’Idv: come dire che i soldi pubblici transitavano dalle casse allo Stato alla società di Di Pietro fino alle tasche del cittadino Di Pietro senza manco passare dall’Idv). Lo stesso Di Pietro che ha spiegato che Vendola no, non si deve dimettere anche se indagato. Il che è peraltro giusto, in questo caso. Solo che finora Di Pietro ha sempre sostenuto il contrario, sul rapporto tra iscrizione nel registro degli indagati e dimissioni, e ancora una volta siamo al paradosso dei giustizialisti, che pretendono di decidere pure se un indagato è buono, dunque può stare dove sta, oppure se è cattivo, e deve dimettersi a prescindere. Questo è il leader del secondo partito di centrosinistra, e se fossi Berlusconi farei un bonifico pure a lui, anche se non è in difficoltà. Per tenermelo strettissimo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Di Pietro, il terzo gemello De Vivo

  1. La Rockeuse ha detto:

    Non ci credo ti sei aperto un blog! Amo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...