Vendola e gli ossi di seppia

Dice un noto motto che, nella corsa all’estremismo, trovi sempre qualcuno più puro che ti epura. Vendola, tra una narrazione e l’altra, deve essersene dimenticato. E ora, nella querelle che lo oppone a Beppe Grillo, rischia di trovarsi in difficoltà. Da tempo i due non vanno più d’accordo. Attacchi reciproci e critiche feroci al limite dell’ingiuria. Negli ultimi giorni Vendola si è detto inquieto e preoccupato per l’ondata di qualunquismo antipolitico e antipartitico sul quale Grillo e il suo movimento stanno costruendo – confortati dai sondaggi – la rincorsa al Parlamento. Il giudizio di Vendola è condivisibile. Peccato che il primo dei leader della sinistra a sdoganare nel dibattito pubblico il tema dei partiti morti, cadaveri da rottamare in nome del plebiscitarismo è stato proprio Vendola. Il quale, con la medesima spregiudicatezza e irresponsabilità di Grillo, fino a poco più di un anno fa rilasciava interviste con giudizi come questi: «I partiti sono finiti, consumati, inadeguati, fuori dalle virtù civiche. Aree delimitate da una specie di filo spinato in cui la competizione è sfacciata, ossi di seppia, luoghi pieni di detriti, posti senza anima» la cui «vita naturale si deve considerare conclusa». Adesso Vendola ha cambiato idea. Vede tutto intero il rischio di una democrazia fondata solo sulle leadership e la primazia dell’esecutivo. Se il nuovo corso sia dettato da convenienza o convinzione, poco importa. Una parola di autocritica per aver contribuito a tirare la volata a Grillo, però, non guasterebbe.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Vendola e gli ossi di seppia

  1. La Rockeuse ha detto:

    Ma alla fine non si capisce tu da che parte stai, Pro o contro Vendola?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...